PiccioniStop
Skip Navigation Links

Informativa sui piccioni


Natalità: In Italia una coppia depone circa 10-12 uova/anno. Con una schiusa del 65%, una mortalità del 22% una predazione del 20% una sopravvivenza del 45%, una coppia dà in un anno circa 4 piccioni. In pratica i piccioni RADDOPPIANO ogni anno.

La legge: I piccioni sono PROTETTI secondo la legge n. 968 del 27/12/1972, e non possono essere né catturati, né avvelenati o sterminati. Fortunatamente la legge prevede che il piccione può però essere “dissuaso” dal frequentare determinate zone, ed è questo l'obiettivo primario di ogni campagna di controllo su volatili molesti.

La nostra ditta OPERA IN PIENA OTTEMPERANZA DELLA LEGGE.

Le malattie. IL PICCIONE è portatore di circa 60 malattie, alcune delle quali mortali, contagiose per l'uomo e per gli animali domestici, i cui agenti patogeni vengono trovati nei loro escrementi.

Non è necessario il contatto diretto: il vento, gli aspiratori, i ventilatori dell’aria condizionata possono trasportare la polvere infetta delle deiezioni secche negli appartamenti, contaminando gli alimenti, gli utensili da cucina, la biancheria, ed innescando i processi infettivi.

I Parassiti: Associata alle colonie di volatili, c'è sempre la presenza dei loro ECTOPARASSITI, in particolare pulci, cimici, zecche ed acari, che causano infestazioni nei sottotetti degli edifici. Guano e carcasse contaminano pericolosamente l'ambiente.

Cosa fare: Noi eseguiamo i necessari interventi di pulizia, disinfestazione e disinfezione per la bonifica degli ambienti interessati ed istalla sistemi di dissuasione ed allontanamento, per evitare il ritorno di questo temibile infestante.


 

Le malattie che possono trasmettere all’uomo:

 

1. Istoplasmosi: è provocata da funghi microscopici che attaccano l'apparato respiratorio causando polmoniti. In alcuni casi può anche colpire il sistema nervoso centrale causando anche paresi. Questi funghi si trovano soprattutto negli escrementi secchi e il contagio è teoricamente possibile toccando le feci o mangiando cibo contaminato.

2. Candidiasi: il responsabile è un altro fungo, la candida, che provoca infezioni intestinali e irritazioni ai genitali femminili. La candida può essere presente sulle piume dei piccioni e il contagio può avvenire toccando l'animale.

3. Criptococcosi, provoca polmoniti e disturbi al sistema nervoso. Il fungo responsabile prolifera negli escrementi e anche in questo caso si trasmette toccando le feci e portando le mani alla bocca, o mangiando cibo contaminato.

4. Encefalite di Saint Louis: si tratta di una infiammazione al cervello e può essere molto pericolosa, soprattutto per le persone anziane. Il contagio avviene dal contatto diretto con un animale infetto.

5. Salmonellosi: si tratta di una infezione intestinale con diarrea,nausea, vomito e, a volte febbre. Le salmonelle si riproducono nelle feci e si trasmettono per contatto. Sembra che almeno il 50% dei piccioni del centro nord sia infettato da salmonella, tuttavia i casi di salmonellosi dovuti ai piccioni sembrano limitati.

6. Psittacosi: è causata da un virus che può dare sintomi simili a quelli dell'influenza, ma con rischio di polmonite. Il contagio avviene anche in questo caso dal contatto con gli escrementi o respirando pulviscolo contenente escrementi polverizzati. Questo ultimo caso è comunque piuttosto raro.

7. Parassiti esterni: gli acari che nidificano tra le penne dei piccioni possono creare allergie, così come le zecche che danno spesso irritazioni. I nidi dei piccioni sono spesso infestati da pulci.



Consigli Pratici


  • Non dare da mangiare ai PICCIONI, altrimenti non si allontaneranno mai
  • Non lasciare i balconi vuoti o non frequentati, i piccioni “colonizzano” ogni zona che sembra abbandonata
  • Pulire gli escrementi prima che secchino, indagare per capirne l’origine, ed intervenire subito.
  • Evitare le Correnti d’aria in casa quando sui balconi c’è escremento secco, specie in cucina, per non inquinare i cibi.
  • Controllare che sugli apparecchi esterni dei condizionatori non ci sia escremento secco. In tal caso intervenire subito
  • Far pulire e disinfettare le zone inquinate perchè è possibile che il vento trasporti eventuali “funghi” in casa

SEDE: Via Umberto Saracini, 2 Ancona INFO 328/8987272
FILIALE di Foggia INFO 333/3338433